Serie B – Bari, esonerato Stellone. Al suo posto Colantuono

I pugliesi sono undicesimi in classifica pur avendo un organico attrezzato per tentare la promozione in Serie A

La sconfitta maturata a Latina domenica scorsa ha convinto la società pugliese della necessità del cambio in panchina. Questo il comunicato ufficiale pubblicato sul sito della società pugliese: “F.C. Bari 1908 comunica che, in data odierna ha sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra il Sig. Roberto Stellone. Al Sig. Stellone e ai suoi collaboratori vanno i più sentiti ringraziamenti per l’attività fin qui svolta con impegno e correttezza”.

Stellone paga i cattivi risultati del Bari, undicesimo in classifica a 16 punti e ben 5 sconfitte in tredici partite disputate. Numeri non consoni a una rosa accreditata dagli addetti ai lavori come una delle migliori della cadetteria e costruita dal direttore sportivo Sean Sogliano con l’obiettivo quanto meno dei playoff.

Sui media sono rimbalzate spesso voci di attriti proprio tra il ds e Stellone, riguardanti uomini e modulo utilizzati dal tecnico ex Frosinone. Ad inizio torneo aveva fatto discutere l’alternanza in porta tra Micai e Ichazo, critiche avevano poi riguardato l’integralismo di Stellone nella scelta del 4-4-2, a fronte di una batteria di esterni non adatta.

Colantuono era stato in predicato di sostituire Massimo Drago sulla panchina del Cesena che ha scelto invece Camplone

Il nuovo tecnico Stefano Colantuono ha firmato un contratto che lo legherà alla società del presidente Giancaspro fino al Giugno prossimo con opzione per la stagione seguente. L’allenatore romano, l’anno scorso a Udine, era stato esonerato a Marzo; il suo nome era stato accostato anche al Cesena che ha optato invece per Andrea Camplone. Altri candidati per la panchina pugliese erano Alberto Bollini e Andrea Mandorlini, che aveva lavorato con Sogliano a Verona.

Colantuono debutterà sulla panchina del Bari nel posticipo di domenica prossima contro lo Spezia. Quella del Bari è la terza panchina a saltare in questo campionato, dopo Lerda al Vicenza e Drago al Cesena.

Loading...
CONDIVIDI